CARDIOLOGIA E UTIC

Descrizione:


Direttore Felice Achilli
Coordinatore Infermieristico Marco Grioni

 

PRINCIPALI ATTIVITA' SVOLTE
Ambulatori di:
- Cardiologia generale
- Visita ed ecg (accesso differenziato per controlli e prime visite)
- Scompenso cardiaco
- Aritmie
- Ecocardiografia transtoracica, transesofagea, da stress farmacologico (ecostress).
- Ecg dinamico (Holter)
- Ergometria
- Controllo pacemaker
- Laboratorio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione (piano terra nuovo monoblocco)
- Laboratorio di Emodinamica Diagnostica ed Interventistica (piano terra nuovo monoblocco)

SPECIFICHE COMPETENZE DELLA STRUTTURA
La Struttura Complessa di Cardiologia si articola in: Unità di Terapia Intensiva Coronaria (pazienti con elevata criticità e instabilità clinica); Degenza (pazienti in fase post-intensiva, con moderata criticità); Laboratorio di Interventistica Emodinamica (angiografia coronarica e periferica, angioplastica coronarica e vascolare, diagnostica coronaria con IVUS e FFR, chiusura del forame ovale pervio) e Elettrofisiologica (impianto di pacemaker, defibrillatore, stimolazione biventricolare, ablazione transcatetere di aritmie); Ambulatori (ambulatorio cardiologico generale, aritmologico, per lo scompenso cardiaco, diagnostica strumentale non invasiva).
Presso la Struttura Complessa di Cardiologia viene svolta un'attività di educazione sanitaria sulla cardiopatia ischemica orientata alla prevenzione primaria e secondaria.
Viene curata l'interrelazione con i Medici di Medicina Generale del territorio con contatti informali e momenti di aggiornamento professionale.
Dati quantitativi: annualmente si effettuano circa 1000 coronarografie, 600 angioplastiche coronariche, 200 impianti di pacemaker, 60 impianti di defibrillatore, 30 impianti di CRT (stimolazione biventricolare). Si ricoverano circa 1500 pazienti all'anno
Trattamento delle sindromi coronariche acute (infarto, angina instabile) con angioplastica coronaria d'urgenza; è garantita a questo scopo la copertura 24/24 ore della attività emodinamica. Esiste un rapporto ottimale fra procedure d'emergenza e di elezione a testimonianza di una ricercata appropriatezza delle procedure di elezione e di una elevata disponibilità all'acuzie.
Grazie all'interazione con l'ambulatorio dello scompenso, è stato dato sviluppo al trattamento dello scompenso mediante sistemi elettrici di stimolazione biventricolare con e senza defibrillatore.


PRINCIPALI PATOLOGIE TRATTATE
Infarto miocardio, angina, aritmie cardiache, scompenso cardiaco, pervietà del forame ovale, vasculopatia carotidea e periferica, malattie infiammatorie e infettive del miocardio, del pericardio e delle valvole, malattie valvolari in stretto rapporto collaborativo con la cardiochirurgia.

 
ATTIVITA' DIDATTICA E DI RICERCA

Viene svolto un sistematico confronto scientifico all'interno dell'équipe medica così da garantire l'aggiornamento continuo dei protocolli di diagnosi e trattamento.
Viene svolta una periodica attività di aggiornamento rivolta ai Medici di Medicina Generale allo scopo di favorire la continuità corresponsabile della cura del cardiopatico e lo sviluppo di rapporti professionali agili ed efficaci.
Viene svolta una quindicinale attività di educazione sanitaria sulla cardiopatia ischemica effettuata dal personale infermieristico rivolta ai ricoverati e ai loro familiari. Tale attività, seguita da successivo percorso ambulatoriale orientato alla prevenzione secondaria della cardiopatia ischemica, ha portato alla produzione di numerosi lavori scientifici pubblicati su riviste e presentati in convegni di livello nazionale. 

CARDIOLOGIA E UTIC

Via Mazzini, 1 - Desio
Nuovo Monoblocco, piano terra